fbpx

news

I 5 must del make up per il 2017 | MUA Milano

Incominciamo il nuovo anno svelandovi quali sono i must del make up per il 2017.
Bentornate amiche appassionate di make up e soprattutto buon anno! Noi di MUA – Milano Make up Academy, accademia di trucco di Milano,
Effetto Bonne Mine
img_6040
Protagonista del nuovo anno è l’effetto bambolina, quello che nel gergo del mondo del make up chiamiamo effetto Bonne Mine: pelle di porcellana, occhio nude e guance rosate.
Cut Crease Eye Make Up
img_6039
Questo effetto consiste nell’applicare dell’obretto più o meno scuro nella conca della palpebra mobile. Il Cut Crease Eye Make up è ideale per dare maggior profondità all’occhio.
Labbra lucide e rosa
img_6043
In perfetta sintonia con l’effetto Bonne Mine, il lip gloss è un grandissimo ritorno per il nuovo anno. È vero che le labbra mat sono ancora protagoniste, ma per essere decisamente top l’ideale è avere labbra rosa ed extra lucide.
Glossy Lids
img_6041
Una vera novità per quest’anno, anche se sulle passerelle di moda è un habitué, sono le palpebre lucide. Facilissime da realizzare utilizzando un semplice gloss trasparente, le Glossy Lids renderanno il vostro sguardo decisamente magnetico.
Kajal per interno occhio
img_6037
Ecco il vero grande ritorno per questo 2017: il kajal extra black per l’interno occhi, da applicare nella rima cigliare inferiore e superiore. Se lasciato leggermente sbavato, otterrete un sensualissimo effetto cat eyes!

I cosmetici decorativi comprendono:

Primer

Si tratta di una base che va applicata dopo la stesura e asciugatura della crema idratante, e la loro funzione principale è quella di far durare più a lungo il trucco e rendere la pelle più liscia, compatta e uniforme (nella maggior parte dei casi è a base siliconica, causa principale della comparsa di punti neri e brufoli, poiché “soffoca” la pelle). Questi fissativi pre-trucco si dividono in 4 macro-tipologie, a seconda della zona del viso su cui devono essere applicati: viso, occhi, labbra e ciglia. I primer per viso e occhi sono molto efficaci in quanto creano una “barriera” tra il makeup e il sebo della pelle, capace di non far penetrare il trucco nelle linee d’espressione del viso o nelle pieghe dell’occhio. In commercio esistono diversi tipi e colori di primer, a seconda delle necessità della pelle da trattare, per dare diversi effetti agli ombretti o per far risaltare e migliorare la tenuta dei rossetti.

  • Primer viso. A seconda della discromia che deve essere corretta, si utilizzano le seguenti colorazioni: trasparente, permette di creare una base omogenea su una pelle con poche o nessuna imperfezione; verde, adatto a pelli segnate da couperose o rossori diffusi, macchie evidenti da cicatrici acneiche o acne di tipo rosacea; rosa/lilla aiuta a contrastare il colorito grigio e opaco delle pelli spente; aranciato, con tonalità che va dal pesca al bronzo, è utilizzato per correggere le occhiaie, per esaltare il colorito degli incarnati più scuri (le nuance bronzate ne enfatizzano il sottotono tipicamente caldo/dorato), e per scaldare gli incarnati chiari (nuance pesca).
  • Primer occhi. Si applica prima dell’ombretto e contribuisce a creare una base uniforme. Sugli occhi non c’è bisogno di coprire particolari imperfezioni come accade per il viso, ciononostante esistono diverse colorazioni di primer occhi in grado di dare ad uno stesso ombretto effetti diversi.
  • Primer labbra. Solitamente presenta una colorazione neutra ed ha il compito di facilitare la stesura e il fissaggio del rossetto, levigando la superficie delle labbra e migliorandone la durata.
  • Primer ciglia. Applicato prima del mascara, aiuta a far apparire le ciglia più spesse, voluminose e lunghe. In alcuni casi questi primer contengono delle piccole fibre di nylon, che si depositano sulle ciglia in modo da ispessire le singole ciglia. Solitamente il colore dei primer ciglia è bianco, e una volta applicato il mascara non sarà più visibile.

Fondotintacipria e correttore Utilizzati per colorare e rendere omogeneo il volto, illuminandolo e rimuovendo eventuali imperfezioni, come ad esempio macchie cutanee, brufoli, couperose, discromie cutanee di varia natura, borse e occhiaie, al fine di produrre un incarnato perfetto e radioso.

Crema idratante colorata Può definirsi una via di mezzo tra una crema idratante ed un fondotinta. Molto leggera e poco coprente, è particolarmente indicata per chiunque abbia una pelle priva di particolari imperfezioni perché si limita a rendere più omogeneo il colore della pelle.

Trucco minerale Noto anche come MMU (Mineral Make Up) è particolarmente indicato per le pelli sensibili, grasse e acneiche perché non comedogeno; inizialmente si tratta di cosmetici esclusivamente in polvere libera, ma oggi esistono anche le normali formulazioni conosciute.

Illuminanti e terre In polvere o liquidi, servono a “scolpire” il viso attraverso il contouring, che definisce le zone di luce e d’ombra del viso. La tecnica del contouring viene utilizzata per modificare la percezione ottica di alcune parti del volto, affinché il viso abbia la forma di un ovale perfetto. Le zone d’interesse del contouring sono la fronte, gli occhi, gli zigomi, il naso, la mascella, il mento e il doppio mento.

ombretto e matita occhi Utilizzati per modellare la forma dell’occhio e colorare le palpebre, hanno diversi finish e numerose formulazioni.

Pigmenti Detti anche loose pigments, sono estremamente versatili e utilizzabili in vario modo: come ombretto, come eyeliner e/o ombretto “effetto bagnato” (miscelati con specifiche soluzioni che permettono di ottenere una consistenza più cremosa e più facile da applicare), sul resto del corpo per dare particolari effetti o come blush; si possono anche utilizzare sulle labbra mescolando il pigmento con un po’ di lucidalabbra, allo scopo di donare maggiore volume creando un punto luce, o più semplicemente per creare una nuance personale.

Mascara In Italia è chiamato anche rimmel (dall’omonima azienda cosmetica inglese fondata nel 1834 da Eugene Rimmel) e serve ad aggiungere fascino e profondità allo sguardo; a seconda dello scovolino e della formulazione, si può ottenere più volume e corposità alle ciglia, le può incurvare e ne intensifica il colore. Per aumentare l’incurvamento delle ciglia, spesso viene utilizzato il piegaciglia.

Fard Detto anche blush (dall’inglese arrossire), veniva usato in passato esclusivamente nelle tonalità del rosa e del rosso per tingere le guance ed ottenere un “colorito sano”; oggi è considerato uno strumento utile a creare contrasti di luci e ombre sul viso, consentendo di plasmarne ed armonizzarne i volumi. In commercio ne esistono di diversi tipi e formulazioni (possono essere compatti, liquidi, in polvere libera o in crema), a seconda della pelle su cui viene applicato o in base al risultato che si vuole ottenere.

Rossetto, gloss e matita labbra Utilizzati per valorizzare e armonizzare le labbra. La matita può essere applicata come base per il rossetto, per definire e ridisegnare i contorni della bocca (sfumando leggermente il tratto inferiore della riga disegnata, verso l’interno di entrambe le labbra, per non creare uno stacco troppo netto con il rossetto). Il rossetto può essere applicato da solo oppure in combinazione con gli altri elementi. Ne esistono di tantissimi colori, ma gli elementi da tenere a mente durante la scelta sono il finish ricercato (opaco/matte, metallizzato e lucido/satinato) e la soddisfazione di particolari esigenze (compatto è quello contenuto in un astuccio come se fosse un ombretto e che va applicato con il pennellino in dotazione o con le dita, long lasting dura a lungo dalle 8 alle 12 ore, no-transfert sono rossetti appositamente studiati per non lasciare tracce e non permettono sbavature posteriori all’asciugatura del prodotto, curativo solitamente è caratterizzato da colori molto tenui e può contenere filtri UV, ma anche sostanze idratanti e protettive). Il gloss o lucidalabbra, tra i prodotti labbra più utilizzati, può essere applicato in sostituzione del rossetto o applicato sopra per creare punti luce e per donare maggior volume.

Informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 ("GDPR") sulla tutela e il trattamento dei dati personali

Ai sensi della vigente normativa in materia di protezione dei dati personali (Privacy) La informiamo che i Suoi dati vengono raccolti dalla nostra Società per le seguenti finalità:
• ADEMPIERE AGLI IMPEGNI CONTRATTUALI tra Lei e la nostra Società, se già sottoscritti, oppure
• COMPIERE VALUTAZIONI su un suo possibile inserimento professionale in uno dei settori di competenza della nostra Società, senza impegno da ambo le parti ed esclusivamente in previsione del futuro eventuale perfezionamento di accordi tra noi.